Quando finisce il Coronavirus? Ecco la data

Negli ultimi mesi hanno portato una serie di notizie contrastanti sulla pandemia COVID-19, influenzando le nostre stime su quando finirà il Covid. Margaret Keenan, una novantenne britannica, ha fatto la storia l’8 dicembre diventando la prima persona a ricevere il vaccino Pfizer-BioNTech per SARS-CoV-2 al di fuori di una sperimentazione clinica. Da allora, molti altri vaccini sono stati autorizzati per l’uso in tutto il mondo. Ma quando finisce il Coronavirus?

È probabile che siano disponibili dosi sufficienti per vaccinare popolazioni ad alto rischio negli Stati Uniti nella prima metà del 2021. Parallelamente, tuttavia, sono stati rilevati ceppi più infettivi del virus in Sud Africa, Regno Unito e altrove e si sono diffusi in un numero crescente di paesi. E il lancio iniziale dei vaccini è stato più lento di quanto sperato in molti luoghi.

Mentre gli Stati Uniti potrebbero ancora ottenere l’immunità di gregge nel terzo o quarto trimestre del 2021 (in linea con il picco di probabilità nelle nostre stime precedenti), l’emergere di varianti più infettive di SARS-CoV-2 aumenta il rischio che questo traguardo non essere raggiunto fino a più tardi. I virus più infettivi richiedono che una percentuale più alta di persone sia simultaneamente immune al raggiungimento dell’immunità di gregge.

Una variante più infettiva probabilmente significa che più persone stanno acquisendo l’immunità naturale attraverso l’infezione (nonostante gli sforzi in corso per ridurre al minimo i nuovi casi), l’impatto netto di più -è probabile che i ceppi infettivi siano che una parte più alta della popolazione deve essere vaccinata, il che potrebbe richiedere più tempo.

quando finisce il coronavirus

Quando finisce il Coronavirus? Ecco la data

Dopo un anno ti starai chiedendo, quando finisce il Coronavirus? Si pensa che gli Stati Uniti possano passare alla normalità durante il secondo trimestre del 2021, ma gli stessi rischi minacciano anche questa tempistica. Una transizione verso la normalità sarebbe guidata da una combinazione di stagionalità che favorisce un calo dei casi e dosi precoci di vaccino che aiutano a ridurre la mortalità proteggendo coloro che sono a maggior rischio di malattie gravi.

LEGGI ANCHE  Lavatrice hoover errore e03

Poiché l’impatto di COVID-19 sulla salute diminuisce, è probabile che assisteremo a una maggiore normalizzazione della vita sociale ed economica. I dati sulla disponibilità di dosi di vaccino negli Stati Uniti aumentano la fiducia che ciò sia possibile, ma il lento avvio del lancio del vaccino rafforza che il successo non è affatto garantito.

Questo articolo descrive le scadenze “più probabili” per quando finirà la pandemia di coronavirus. Ora è più difficile immaginare che gli Stati Uniti o il Regno Unito passino alla normalità prima del secondo trimestre del 2021 o raggiungano l’immunità della mandria prima del terzo trimestre del 2021. Ma una serie di altri fattori potrebbero ritardare i tempi oltre quelli descritti, inclusi problemi di sicurezza imprevisti che emergono con i vaccini precoci, significativi ritardi nella produzione o nella catena di approvvigionamento, adozione lenta e continua, ulteriore mutazione o durata dell’immunità conferita dal vaccino inferiore al previsto.

L’immunità della mandria richiederà anche che i vaccini siano efficaci nel ridurre la trasmissione di SARS-CoV-2, non solo nel proteggere gli individui vaccinati dall’ammalarsi. Questo è probabile, ma non è stato ancora dimostrato su larga scala

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 3 Gennaio 2024

    […] fa Conte disse che il governo ci avrebbe fatto conoscere i dati pubblici coronavirus con la comunità scientifica. Ma purtroppo ancora non si sa nulla, mentre i whistleblower stanno […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Partner links