Contratto a chiamata come funziona

come funziona un contratto a chiamata

Il contratto a chiamata prevede per legge un lavoro di tipo subordinato e in quanto tale il tuo trattamento è equiparato a tutti gli altri dipendenti della stessa azienda. Ti spetterà quindi uno stipendio proporzionato a quello di un collega di uguale livello. Vediamo contratto a chiamata come funziona.

Contratto a chiamata come funziona

Esistono inoltre alcune regole che riguardano le aziende che possono stipulare questo contratto. Nello specifico non possono accedere a questa formula la Pubblica Amministrazione e le aziende che non hanno ancora eseguito la valutazione dei rischi per la sicurezza sul posto di lavoro. Ma quante ore si possono fare con un contratto a chiamata.

Quante ore si possono fare con un contratto a chiamata

Solitamente si possono fare 40 ore settimanali. Per la durata invece, la legge non prevede alcuna durata massima giornaliera dell’orario di lavoro.

Chi può essere assunto a chiamata

Il contratto di lavoro intermittente per legge può essere stipulato per coloro che hanno un’età inferiore ai 24 anni ed entro il compimento dei 25 anni. Il contratto altrimenti può essere stipulato per esigenza per i lavoratori che hanno un’età superiore ai 55 anni.

LEGGI ANCHE  Come parlare con un operatore Vodafone

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *